importazione Python

L’istruzione di importazione Python ti consente di importare un modulo nel tuo codice. Un modulo è un file che contiene funzioni e valori a cui puoi fare riferimento dal tuo programma. La sintassi dell’istruzione import è: import nomemodulo.

Python è accompagnato da un numero di moduli integrati che consentono di eseguire operazioni comuni nel codice. int(), ad esempio, converte un valore in un intero. sum() calcola la somma di tutti gli elementi in un elenco.

Anche se queste funzioni possono essere utili, potresti voler definire una tua che può essere utilizzata in tutta la tua base di codice. è qui che entrano in gioco i moduli Python.

Discuteremo le basi dei moduli Python. Discuteremo anche di come importare un modulo nel codice utilizzando l’istruzione Python import.

Cos’è un modulo Python?

I moduli Python sono .py file che contengono codice Python. Qualsiasi file Python può essere un modulo. I moduli vengono utilizzati per raggruppare il codice correlato in un progetto in modo da poter riutilizzare lo stesso codice in file diversi.

I moduli, a volte chiamati pacchetti, consentono di fare riferimento a codice pre-scritto che può eseguire attività comuni che vengono in molti dei tuoi programmi.

Ad esempio, supponiamo che tu stia creando un programma complesso che ha bisogno di leggere molti dati da un file. Potresti scrivere un modulo per eseguire quell’azione. Ciò significa che puoi memorizzare il codice di lettura del file altrove, il che ti aiuterà a rendere il tuo programma principale più facile da leggere.

Per accedere a un modulo in Python, puoi usare l’istruzione import. L’istruzione import legge il codice in un modulo Python e ti consente di utilizzarlo in un altro file.

L’81% dei partecipanti ha dichiarato di sentirsi più sicuro delle proprie prospettive di lavoro tecnico dopo aver partecipato a un bootcamp. Fatti abbinare a un bootcamp oggi.

Il laureato medio del bootcamp ha trascorso meno di sei mesi nella transizione di carriera, dall’avvio di un bootcamp alla ricerca del primo lavoro.

Molti dei moduli che puoi utilizzare nei tuoi programmi fanno parte della libreria standard di Python. Questa libreria fa parte di ogni istanza Python. Puoi importare un modulo contenuto nella libreria standard di Python senza installare un modulo nel tuo sistema. Puoi anche usare pip per installare moduli, o anche crearne di tuoi.

Come usare l’istruzione Python import

L’istruzione Python import importa il codice da un modulo in un altro programma. Puoi importare tutto il codice da un modulo specificando la parola chiave import seguita dal modulo che vuoi importare.

Le istruzioni di importazione vengono visualizzate nella parte superiore di un file Python, sotto eventuali commenti esistenti. Questo perché l’importazione di moduli o pacchetti nella parte superiore di un file rende la struttura del codice più chiara.

La sintassi per l’istruzione import è:

Diamo un’occhiata a un esempio dell’istruzione import Python.

Se volessimo importare la libreria sys, potremmo usare:

Esempio di modulo di importazione Python

Supponiamo di voler importare il modulo chiamato time in un programma. Il modulo time fa parte della libreria standard di Python, quindi non è necessario installarlo nel nostro codice.

Potremmo importare il modulo utilizzando il seguente codice:

Ora che abbiamo importato questo modulo, possiamo accedervi in il nostro codice. Nell’esempio sopra, abbiamo importato time nel nostro codice, quindi ora possiamo accedere a tutte le funzioni time nel nostro programma principale.

Da usare il codice in un modulo, dobbiamo fare riferimento allo spazio dei nomi univoco per il modulo. Possiamo farlo usando la notazione punto.

Supponiamo di voler usare la funzione sleep() nel modulo time. Potremmo farlo usando questo codice:

Per prima cosa importiamo il modulo time. Python trova il modulo nella libreria standard e importa il suo codice.

Quindi usiamo "time.sleep" per fare riferimento alla funzione sleep() definita nella libreria temporale. La notazione punto, quindi, è dove viene chiamato il nome del modulo, seguito da un punto, quindi il nome della funzione a cui vogliamo accedere.

Il nostro codice aspetterà tre secondi e poi il programma finirà.

Se sei interessato a saperne di più su come funziona il modulo Python time, leggi la nostra guida per principianti al Python time.

import Python: aggiungi più moduli

Finora abbiamo importato un modulo nel nostro codice. Tuttavia, possiamo importare tutti i moduli che vogliamo.

Supponiamo di voler importare i moduli time e random (che fanno entrambi parte della Python Standard Library) nel nostro codice. Potremmo farlo usando questo codice:

Ora che abbiamo importato questi moduli, possiamo usare le loro funzioni Python nel nostro codice. Supponiamo di voler generare un numero casuale compreso tra 1 e 10, quindi ottieni l’ora corrente. Potremmo farlo usando questo programma:

"Il Karma di carriera è entrato nella mia vita quando ne avevo più bisogno e mi ha aiutato rapidamente ad abbinare un bootcamp. Due mesi dopo la laurea, ho trovato il lavoro dei miei sogni in linea con i miei valori e obiettivi nella vita!"

Venus, Software Engineer presso Rockbot

Il nostro programma Python restituisce:

Prima importiamo i moduli "time" e "random". Quindi utilizziamo la funzione random.randint() per generare un numero casuale. Successivamente, utilizziamo lo stesso codice del nostro esempio precedente per recuperare l’ora corrente e stamparla sulla console.

import Python: utilizzo dell’istruzione from

L’istruzione import consente di importare tutte le funzioni da un modulo nel codice.

Spesso, tuttavia, vorrai importare solo alcune funzioni o solo una. In questo caso, puoi utilizzare l’istruzione from. Questo ti consente di importare solo le funzioni esatte a cui stai andando utilizzare nel codice.

La sintassi per l’utilizzo dell’istruzione from è:

Supponiamo vogliamo solo importare la funzione choice() dalla cartella "random" libreria nel nostro codice. Potremmo farlo in questo modo:

Il nostro codice restituisce:

Usiamo la parola chiave from, seguita da random, per dire al nostro programma che vogliamo importare un funzione specifica dal "casuale" modulo. Quindi, usiamo la parola chiave import per dire al nostro codice quale funzione vogliamo importare.

Quando usi la parola chiave from per importare una funzione, non è necessario scrivere la funzione utilizzando la notazione a punti. Come puoi vedere sopra, invece di usare random.choice() per accedere alla funzione random.choice() dal modulo random, usiamo semplicemente choice( ).

Per saperne di più su random.choice(), dai un’occhiata alla nostra guida Python random.choice().

import Python: alias modulo

Il nome predefinito assegnato ai moduli nel codice è il nome del modulo.

Tuttavia, può sovrascrivere il nome del modulo predefinito usando la parola chiave as. Questo è utile se il nome di un modulo è in conflitto con una variabile che hai dichiarato nel tuo codice. è anche utile se vuoi fare riferimento a un altro modulo che condivide lo stesso nome.

Supponiamo di voler importare il modulo time nel tuo codice. Importeremo il modulo time e gli daremo l’alias t. Potremmo farlo usando questo codice:

Il nostro codice restituisce:

Il tempo alla libreria è stato dato l’alias s t. Quando vogliamo fare riferimento a qualsiasi funzione nella libreria del tempo, dobbiamo usare t e la notazione con il punto.

Conclusione

L’importazione dei moduli è una parte importante di lavorare con Python che ti permette di chiamare funzioni che non fanno parte del tuo programma principale. I moduli con cui lavori possono essere parte di Python, installati usando pip o creati da te.

Per una sfida, prova a importare il modulo di registrazione Python nel tuo codice. Quindi, prova a importare il modulo random.randint() nel tuo codice. Quando importi randint(), importa solo la funzione randint(). Non importare l’intero modulo. Dovresti usare un "da" istruzione.

Dopo aver importato la funzione randint(), controlla se hai importato correttamente il modulo. Puoi farlo usando il seguente codice:

print(random.randint(1, 9))

Questo codice dovrebbe restituire un numero casuale compreso tra uno e nove.

Questo tutorial ha discusso, con esempi, le basi dei moduli Python e come importarli nel codice. Ora sei pronto per iniziare a importare moduli come un programmatore Python professionale!

Per indicazioni sulle migliori risorse di apprendimento, corsi e libri di Python, dai un’occhiata al nostro completo Guida all’apprendimento di Python.

importazione Python Funzioni e metodi Python: Questions

Shop

Best Python online courses for 2022

$

Best laptop for Fortnite

$

Best laptop for Excel

$

Best laptop for Solidworks

$

Best laptop for Roblox

$

Best computer for crypto mining

$

Best laptop for Sims 4

$

Best laptop for Zoom

$499

Latest questions

NUMPYNUMPY

psycopg2: insert multiple rows with one query

12 answers

NUMPYNUMPY

How to convert Nonetype to int or string?

12 answers

NUMPYNUMPY

How to specify multiple return types using type-hints

12 answers

NUMPYNUMPY

Javascript Error: IPython is not defined in JupyterLab

12 answers

News

Wiki

Python OpenCV | cv2.putText () method

numpy.arctan2 () in Python

Python | os.path.realpath () method

Python OpenCV | cv2.circle () method

Python OpenCV cv2.cvtColor () method

Python - Move item to the end of the list

time.perf_counter () function in Python

Check if one list is a subset of another in Python

Python os.path.join () method