Python 2.7

Python 3 è più richiesto e include un sistema di digitazione. Python 2 è obsoleto e utilizza una sintassi precedente per la funzione di stampa. Mentre Python 2 è ancora in uso per la gestione della configurazione in DevOps, Python 3 è lo standard attuale.

Python (il codice, non il serpente) è un linguaggio di programmazione popolare da imparare per i principianti. Se stai saltando nella scena della programmazione o stai cambiando carriera, potresti aver sentito parlare di Python. I programmatori pubblicizzano Python come un linguaggio di alto livello più produttivo di altri come Java. I corsi di informatica nelle università di solito insegnano prima Python agli studenti perché è uno dei linguaggi di programmazione più facili da imparare.

Le comunità di programmatori apprezzano Python per le sue funzionalità generiche. Nonostante non sia in circolazione da troppo tempo, il linguaggio open source si è evoluto in un linguaggio efficiente e leggibile pensato per semplificare il processo di sviluppo web. Questa evoluzione ha portato Python attraverso più versioni, incluse le due più recenti, Python 2 e Python 3.

In questo articolo, esamineremo le differenze tra Python 2 e Python 3. Risponderemo anche la domanda su quale dovresti usare, Python 2 o 3.

La storia di Python

Prima della sua uscita nel 1991, il programmatore olandese Guido van Rossum ha lavorato su Python dalla fine degli anni ’80. Ha creato Python da un programma precedentemente fallito chiamato linguaggio ABA realizzato dal Centrum Wiskunde & Istituto di ricerca Informatica (CWI) nei Paesi Bassi.

Rossum ha trasformato il codice in un linguaggio semplice e innovativo che avrebbe rivoluzionato la comunità di programmazione globale. Era inteso come un linguaggio di scripting per Amoeba, un sistema operativo distribuito utilizzato dal CWI.

Man mano che Python cresceva con le principali versioni e migliorava nella sua facilità e accessibilità grazie alle modifiche di altri programmatori, ha diventare una delle lingue più usate e imparate oggi. Ha influenzato la nascita di Perl e Ruby, altri linguaggi più complessi.

Oggi le aziende che utilizzano Python sono cresciute fino a includere nomi famosi come Netflix, Uber, Spotify, Reddit, Instagram e altri ancora il processo di aggiornamento del codice di back-end per supportare Python.

L’81% dei partecipanti ha dichiarato di sentirsi più sicuro delle proprie prospettive di lavoro nel settore tecnologico dopo aver partecipato a un bootcamp. Fatti abbinare a un bootcamp oggi.

Il laureato medio di un bootcamp ha trascorso meno di sei mesi nella transizione di carriera, dall’avvio di un bootcamp alla ricerca del primo lavoro.

Python è un linguaggio cosi comune per una buona ragione. Lo sviluppo di codice con Python porta con sé numerosi vantaggi rispetto ad alcuni linguaggi più vecchi come C o C++. Python è orientato agli oggetti (OOP) e si concentra su una varietà di sistemi web dinamici. Oggetto- La programmazione orientata si concentra sugli oggetti, o sui dati del codice, in contrapposizione alla procedura.

Ciò che ciò consente flessibilità: puoi riutilizzare lo stesso codice di base per diverse applicazioni e aggiungere o modificare oggetti secondo necessità.

Un’altra caratteristica di Python è gestione automatica della memoria. Quando una funzione o un oggetto non viene più utilizzato , non è necessario cercarlo per eliminarlo. Python lo tiene automaticamente traccia e elimina gli oggetti inutilizzati per liberare spazio.

Con la sua vasta libreria, offre ai programmatori possibilità illimitate su codici e funzionalità, consentendo l’efficienza nella scrittura di codice scritto in Python. Non è necessario scrivere codice nuovo o più, poiché c’è un’alta probabilità che troverai quello che stai cercando nella libreria standard di Python. Esistono moduli per lo sviluppo web, sviluppo di app , protocollo di interfaccia e cosi via.

Python è famoso per la sua leggibilità. Il linguaggio semplice è ideale per i principianti nella codifica, che potrebbero avere difficoltà a ricordare determinate sintassi e nomi di funzioni. La sintassi di base di Python, composta da semplici parole inglesi invece di un gergo complicato, aiuta i programmatori alle prime armi ad abituarsi al mondo della programmazione.

Come linguaggio open source, Python è accessibile e gratuito per chiunque. Per questo motivo, altri programmatori hanno aiutato a eseguire il debug e a perfezionarlo nel corso degli anni. Ciò significa anche che esiste una comunità immensamente solidale, oltre a vaste librerie: nel complesso, un’abbondanza di risorse.

Python è la base per framework come Django e Pyramid, fornendo semplicità e facilità d’uso per gli sviluppatori Python. I framework Python sono strumenti fantastici da utilizzare per sviluppare rapidamente un’app mantenendo uno standard elevato.

Python 2.0 è uscito per la prima volta nel 2000 ed è stato creato dal team di BeOpen Python Labs. Prima della nascita del team, Rossum era responsabile della maggior parte delle modifiche alle funzionalità e del debug di Python, ma voleva che il ruolo di Python fosse più inclusivo e chiave nella diffusione della codifica "alfabetizzazione".

Python&rsquo L’intero scopo di ;s era di essere facile da imparare per la persona media. Con questo in mente, il team di Python Labs ha rilasciato Python 2.X con l’intento di aprirlo ai miglioramenti della comunità anziché essere sotto la giurisdizione di Rossum. L’ultima versione di Python 2 era Python 2.7, che sarebbe stata l’ultima. Il 2020 sarà l’ultimo dell’eredità di Python 2.

Python 3: Origins

Python 3.0 è stato rilasciato nel 2008, ma non era solo un’altra versione di Python 2 codice dopo il debug. Piuttosto, ha completamente cambiato la lingua in una con compatibilità con le versioni successive, il che significa che supporterà solo le nuove versioni successive.

Lo scopo della sintassi di Python 3 era prevenire codice ridondante o ripetitivo, codice che essenzialmente svolge le stesse attività in modi diversi. Python 3.X mira a fornire un solo modo chiaro di fare le cose. Per programmatori alle prime armi, questo scarta immediatamente i principali problemi che si verificano quando si impara un linguaggio di programmazione.

Python 2 vs Python 3: differenze

Python 3 è un linguaggio multi-paradigma, il che significa che ha una varietà di classificazioni per i suoi scopi. Con la sua funzionalità, Python 3 è perfetto per un’ampia gamma di cose come lo sviluppo web, la scienza dei dati e gli script di analisi. Con l’unico modo per fare qualcosa" aspetto, le possibilità illimitate diventano più strette e semplici er per i programmatori.

La revisione completa di Python 2 non è avvenuta necessariamente perché il linguaggio è pessimo. Lo scopo del passaggio a Python 3 era supportare la digitazione, un sistema che stabilisce un insieme di variabili o caratteristiche per il "tipo" proprietà. Python 2 è un linguaggio non tipizzato, che impedisce la creazione di nuovo codice. Python 3 migliora la facilità di scrittura e comprensione del codice, nonché le prestazioni del runtime del codice.

Python 2 e Python 3 hanno alcune distinzioni chiave. La sintassi è quella principale, come con la funzione di stampa. Stampa "ciao" in Python 2 diventa print ("ciao") in Python 3. Sebbene l’aggiunta di alcune parentesi non sembri troppo significativa, in questo contesto cambia print da un’istruzione a una funzione. Python 3 ha comandi chiari ed esistenti già incorporati nel codice, il che lo rende molto user-friendly.

Il tipo di stringhe di testo predefinite è un’altra differenza. Python 2 utilizza ASCII, un metodo per codificare i caratteri inglesi con un numero assegnato. Sebbene funzionale, l’ASCII rimane a 7 bit, il che significa che non comprende un’ampia gamma di simboli. D’altra parte, Python 3 usa Unicode, che è il pratico UTF-8 (Unicode Transformation Format ‚Äì 8-bit). Questo gli dà la capacità di rappresentare lingue straniere e altri simboli ed emoji ampiamente usati.

Come per le librerie, Python 2 non è compatibile con le versioni successive come Python 3. Questa incompatibilità non solo impedisce l’utilizzo di Python 2 per le versioni più recenti, ma complica anche il processo di porting delle librerie Python 2 su Python 3. Se stai appena iniziando con Python, questo non è ancora qualcosa di cui preoccuparti. Il porting è lasciato ai programmatori più avanzati. Le librerie di Python 3 sono incompatibili con le versioni precedenti, quindi il linguaggio è orientato verso miglioramenti futuri. Con questo aggiornamento, ha senso che Python 2 non sarà più supportato entro il 2020.

Un contrasto finale è in procinto di dividere i numeri. In precedenza, Python 2 arrotondava per difetto al numero intero più vicino nella divisione intera (5 diviso 2 restituisce 2), mentre Python 3 fornisce il numero esatto (5 diviso 2 restituisce 2,5). La divisione intera in Python 3 diventa più accurata, risultando in valori attesi piuttosto che stime. Questa funzione rimuove le congetture manuali del programmatore quando fa calcoli con il codice.

Python 2 vs Python 3: cosa dovresti imparare?

Donna Coding accanto a un libro Python
Quale versione di Python è meglio per voi?

Ora per la vera domanda: quale versione è meglio imparare‚ÄîPython 2 vs Python 3?

"Il Karma di carriera è entrato nella mia vita quando ne avevo più bisogno e mi ha aiutato rapidamente ad abbinarsi a un bootcamp. Due mesi dopo la laurea, ho trovato il lavoro dei miei sogni in linea con i miei valori e obiettivi nella vita!"

Venus, Software Engineer presso Rockbot

Python 3 è sicuramente un vincitore. è la scelta più sicura, soprattutto per i programmatori alle prime armi che non sono sicuri di quale specializzazione di programmazione vogliono perseguire. La leggibilità, la funzionalità e la popolarità di Python 3 gli danno il sopravvento nel mondo competitivo. Soprattutto, ha senso imparare l’ultima versione di Python, specialmente quando Python 2 sta rapidamente esaurendo il ritmo.

Con la denuncia di Python 2, numerose aziende, come Facebook, stanno correndo per aggiornare i loro codici a Python 3. Python 3 è certamente più facile da comprendere rispetto a Python 2. Inoltre, è piuttosto raro imbattersi in un’azienda moderna che utilizza Python 2, tranne che per motivi di eredità. fare, di solito è perché le loro librerie devono ancora essere compatibili con Python 3.

Impara Python 3‚ÄìPython 2‚Äôs Il tempo è scaduto

Per i programmatori principianti, può essere fonte di confusione distinguere tra i linguaggi di programmazione e ancora più difficile quando si tratta di varie versioni all’interno di una lingua. Python è adatto per iniziare.

Se ti stai chiedendo con quale tipo di linguaggio Python è meglio iniziare, scegli Python 3. Essendo la versione più recente che sta crescendo in popolarità, utilizzo e database delle biblioteche, ha più senso acquisire un linguaggio che non stia svanendo dallo stile. Sebbene Python 2 abbia una certa eredità con alcuni programmi più classici, la maggior parte delle aziende sta già iniziando il passaggio da Python 2 a Python 3.

Quindi ha senso preoccuparsi di imparare Python 2? Il suo tempo sta per scadere?

In genere, è più efficiente iniziare con un linguaggio potenzialmente redditizio e richiesto come Python 3. Se il tuo livello di programmazione è da intermedio a esperto e tu hanno obiettivi specifici come la gestione della configurazione in DevOps, potrebbe essere necessario conoscere Python 2. Dal momento che avrai a che fare con codice che deve ancora supportare completamente Python 3. Un percorso di carriera che consiste nel tradurre Python 2 in Python 3 è anche un opzione potenziale.

In caso di dubbio, attenersi all’opzione più semplice. In questo caso, Python 3 è la strada da percorrere.


Shop

Learn programming in R: courses

$

Best Python online courses for 2022

$

Best laptop for Fortnite

$

Best laptop for Excel

$

Best laptop for Solidworks

$

Best laptop for Roblox

$

Best computer for crypto mining

$

Best laptop for Sims 4

$

Latest questions

NUMPYNUMPY

psycopg2: insert multiple rows with one query

12 answers

NUMPYNUMPY

How to convert Nonetype to int or string?

12 answers

NUMPYNUMPY

How to specify multiple return types using type-hints

12 answers

NUMPYNUMPY

Javascript Error: IPython is not defined in JupyterLab

12 answers

News


Wiki

Python OpenCV | cv2.putText () method

numpy.arctan2 () in Python

Python | os.path.realpath () method

Python OpenCV | cv2.circle () method

Python OpenCV cv2.cvtColor () method

Python - Move item to the end of the list

time.perf_counter () function in Python

Check if one list is a subset of another in Python

Python os.path.join () method