Accedi Alla Mappa Java In Javascript

| | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |

Nella programmazione, i tipi di dati vengono utilizzati per classificare particolari tipi di dati. Ogni tipo di dati viene archiviato in modo diverso e il tipo di dati in cui è archiviato un valore determinerà le operazioni che possono essere eseguite sul valore.

Quando lavori in Java, una classe che potresti incontrare è la classe Java HashMap. Questa classe fa parte del framework delle raccolte e consente agli sviluppatori di archiviare i dati utilizzando il tipo di dati Map.

Questo tutorial discuterà le basi di Java HashMaps, come creare una HashMap ed esplorerà le principali metodi che possono essere utilizzati quando si lavora con la classe HashMap. Questo articolo farà riferimento ad esempi in modo da poter spiegare la classe HashMap in modo più approfondito.

Java Maps e HashMap

L’interfaccia Java Map viene utilizzata per memorizzare i valori della mappa in una coppia chiave/valore. Le chiavi sono valori univoci associati a un valore specifico. In Java, una mappa non può contenere chiavi duplicate e ogni chiave deve essere associata a un valore particolare.

La struttura chiave/valore offerta da Map ti consente di accedere ai valori in base alle loro chiavi. Quindi, se avessi una mappa con la chiave gbp e il valore Regno Unito, quando fai riferimento alla chiave gbp il valore "Regno Unito&rdquo ; verrà restituito.

La classe HashMap fa parte del framework delle raccolte e consente di archiviare i dati utilizzando l’interfaccia Map e le tabelle hash. Le tabelle hash sono raccolte speciali utilizzate per memorizzare elementi chiave/valore.

Prima di poter creare una HashMap, dobbiamo prima importare il pacchetto HashMap. Ecco come possiamo farlo in un programma Java:

import java.util.hashmap;

Ora che abbiamo importato il pacchetto HashMap, possiamo iniziare a creare HashMap in Java.

Crea una HashMap

Per creare una HashMap in Java, possiamo usare la seguente sintassi:

HashMap map_name = new HashMap(capacity, loadFactor);

Scomponiamolo nei suoi componenti di base:

  • HashMap viene utilizzato per comunicare al nostro codice che stiamo dichiarando una hashmap.
  • memorizza i tipi di dati per il chiavi e valori, rispettivamente.
  • map_name è il nome della hashmap che abbiamo dichiarato.
  • nuova HashMap dice al nostro codice di inizializzare una HashMap con i tipi di dati che abbiamo specificato.
  • capacity dice al nostro codice quante voci può memorizzare. Per impostazione predefinita, questo è impostato su 16. (opzionale)
  • loadFactor dice al nostro codice che quando la nostra tabella hash raggiunge una certa capacità, una nuova tabella hash di dimensioni doppie rispetto a dovrebbe essere creata la tabella hash originale. Per impostazione predefinita, questo è impostato su 0,75 (o 75% della capacità). (opzionale)

Supponiamo di creare un programma per un’azienda di cambio valuta locale. Vogliono creare un programma che memorizzi i nomi dei paesi e i codici valuta in cui offrono servizi di cambio. L’utilizzo di una HashMap è un buona idea memorizzare questi dati perché abbiamo due elementi che vogliamo memorizzare insieme: nome del paese e codice valuta.

Ecco il codice che useremmo per creare una HashMap a questo scopo:

In questo esempio, abbiamo dichiarato una HashMap chiamata currencyCodes che memorizza due valori String. Ora che abbiamo la nostra HashMap, possiamo inizia ad aggiungere elementi e a manipolarne il contenuto.

La classe HashMap offre aw ide gamma di metodi che possono essere utilizzati per memorizzare e manipolare i dati. Il metodo put() viene utilizzato per aggiungere valori a una HashMap utilizzando la struttura chiave/valore.

Torniamo al cambio valuta. Supponiamo di voler aggiungere la voce GBP/Regno Unito nel nostro programma, che memorizzerà il valore della valuta per il Regno Unito. La chiave GBP è mappata al valore Regno Unito in questo esempio. Potremmo farlo usando questo codice:

Nel nostro codice, inizializziamo una mappa hash chiamata currencyCodes, quindi usiamo il metodo put() per aggiungere una voce nella mappa hash. Questa voce ha la chiave GBP e il valore Regno Unito. Quindi stampiamo il valore di HashMap, che restituisce quanto segue:

{GBP=United Kingdom,USD=United States}

Come puoi vedere, la nostra HashMap ora contiene due valori: GBP=Regno Unito e USD=Stati Uniti.

Accedi a un elemento

Per accedere a un elemento in una HashMap, puoi utilizzare il metodo get(). Il metodo >get accetta un parametro: il nome della chiave per il valore che si desidera recuperare.

Supponiamo di voler recuperare il nome del paese associato a GBP. Potremmo farlo utilizzando questo codice:

Il nostro codice restituisce: Regno Unito.

Rimuovi un articolo
< /p>

Il metodo remove() viene utilizzato per rimuovere un elemento da una HashMap. remove() accetta un parametro: il nome della chiave la cui voce vuoi rimuovere.

Supponiamo di voler rimuovere GBP dalla nostra HashMap. Potremmo farlo usando questo codice:

Quando eseguiamo il nostro codice, GBP viene rimosso dalla nostra HashMap e viene restituita la seguente risposta: {USD=United States}

Inoltre, il metodo clear() viene utilizzato per rimuovere tutti gli elementi da una HashMap. clear() non accetta parametri. Ecco un esempio del metodo clear() in azione:

Il nostro codice restituisce una HashMap vuota: {}.

Sostituisci elementi HashMap

La sostituzione () viene utilizzato per sostituire un valore associato a una chiave specifica con un nuovo valore. replace() accetta due parametri: la chiave del valore che si desidera sostituire e il nuovo valore con cui si desidera sostituire il vecchio valore.

Supponiamo, ad esempio, di voler sostituire il valore Regno Unito con Gran Bretagna nella nostra HashMap. Potremmo farlo usando questo codice:

Quando eseguiamo il nostro codice, il valore della chiave GBP (che in questo caso è Regno Unito) viene sostituito con Gran Bretagna e il nostro programma restituisce quanto segue:

{GBP=Gran Bretagna,USD=Stati Uniti}

Iterare attraverso una HashMap

Inoltre, puoi scorrere una HashMap in Java. tre metodi che possono essere usati per scorrere una HashMap:

Il modo più semplice per iterare tramite una HashMap è utilizzare un ciclo for-each. Se sei interessato a saperne di più sui cicli Java for-each, puoi leggere il nostro tutorial sull’argomento qui.

Supponiamo di voler stampare ogni valore nei nostri currencyCodes"HashMap sulla console in modo da poter mostrare all’attività di conversione valuta un elenco delle valute che offrono sono memorizzati nella HashMap. Potremmo usare il seguente codice per farlo:

Quando eseguiamo il nostro codice, viene restituita la seguente risposta:

Gran Bretagna

Stati Uniti

Nel nostro codice, utilizziamo un ciclo for-each per scorrere ogni elemento nell’elenco di currencyCodes.values(). Quindi stampiamo ogni elemento su una nuova riga.

Se volessimo scorrere ogni chiave e stampare il nome di ogni chiave nella nostra HashMap, potremmo sostituire values() con keySet() nel nostro codice sopra. Ecco cosa restituirebbe il nostro programma:

GBP

USD

Conclusione

La classe Java HashMap viene utilizzata per memorizzare i dati utilizzando la struttura di raccolta chiave/valore. Questa struttura è utile se vuoi memorizzare due valori che dovrebbero essere associati tra loro.

Questo tutorial ha trattato le basi di HashMaps. Ti abbiamo mostrato come creare una HashMap e abbiamo esplorato alcuni esempi di metodi HashMap comuni in azione. Ora sei dotato delle informazioni necessarie per lavorare con Java HashMaps come un esperto!